Giovedì, 15 Novembre 2018

Strisce blu, a Gela finisce la tolleranza: da oggi scattano le multe

GELA. "E' finita oggi la tolleranza per l'utilizzo delle strisce blu. I titolari delle autovetture parcheggiate all'interno degli spazi a pagamento trovate prive dei ticket emessi dai parchimetri saranno multati". Ad affermarlo è Rocco D'Assenza, amministratore della società Blu line insieme a Marco Rinzivillo (responsabile del personale)che dal 24 febbraio gestisce in via provvisoria il servizio di sosta a pagamento all'interno del perimetro urbano. Nei primi 12 giorni di attività i dieci ausiliari, che garantiranno il controllo del rispetto alla sosta nelle strisce blu, hanno cercato di educare i cittadini al rispetto delle regole.
Nel frattempo quasi tutti i nuovi parchimetri sono stati collocati nelle aree di maggiore interesse e resettati per non arrecare disagi agli automobilisti. "Abbiamo installato 28 dei 34 parchimetri previsti dal contratto di gestione semestrale - assicura Rocco D'Assenza - Gli ultimi 6 saranno attivati entro il prossimo lunedì. Attualmente mancano parchimetri in un tratto di corso Salvatore Aldisio, in via Istria e via Pascoli. In via Rossini non sarà possibile collocarli per agevolare gli interventi di riqualificazione avviati dal comune".
In verità, il servizio è iniziato senza il fondamentale utilizzo dei due parcheggi multipiano realizzati nel centro storico e nel rione Caposoprano ma mai utilizzati a regime. Gli stessi sono stati vandalizzati e per questo dichiarati inagibili. "L'amministrazione comunale si è impegnata a consegnare in tempi brevi il solo parcheggio Arena - prosegue D'Assenza- Sappiamo che mancano ancora alcuni dettagli per poterlo utilizzare. Nel frattempo sono stati consegnati quasi tutti i pass disponibili. Dobbiamo ammettere che abbiamo registrato una vera corsa per accaparrarsi i duecento abbonamenti, la cui vendità cesserà lunedì mattina".
"Sono soddisfatto dell'azione educativa svolta fino ad oggi dal personale ausiliario - conclude l'amministratore della Blu line - Il controllo ha già permesso di ridurre certe abitudine tipiche degli automobilisti. Come la sosta in doppia o tripla fila. Possiamo affermare che questo atteggiamento ha avuto effetti benevoli anche sulla viabilità".
I nuovi parchimetri della Blu line avevano accusato alcuni disagi, proprio nel primo giorno di avvio del servizio a pagamento. Il problema era stato riscontrato nei pannelli di alimentazione che mandavano in tilt i dispositivi che emettono ricevute cartacee. Gli automobilisti avevano denunciato una non corretta erogazione dei ticket. "Abbiamo individuato e risolto ogni disagio - conclude D'Assenza - e raccolto ogni informazione utile a garantire una gestione ottimale del servizio a pagamento. Non ci sono più scusanti. Da oggi finisce la proroga concessa agli automobilisti inadempienti. Siamo pronti a multare chi non rispetta le regole con una multa di 41 euro. I ticket lasciati all'esterno del parabrezza non saranno validi".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X