Mercoledì, 19 Settembre 2018

Gela, trovato il corpo di un uomo semicarbonizzato

Giallo sulla morte di Michele Moscato, 64 anni. Domenica mattina si è allontanato da casa dicendo che sarebbe tornato presto. L’ipotesi è suicidio

GELA. È stato ritrovato semi carbonizzato il corpo senza vita di Michele Moscato, un uomo di 64 anni di Gela, scomparso da casa da due giorni. Il cadavere era riverso a terra, in una cunetta, coperto dalla vegetazione, nei pressi della Rotonda Est di Macchitella, alla periferia della città.
Il corpo presentava delle bruciature alla zona lombare e alle mani. A ritrovare l’uomo senza vita sono stati gli uomini della Protezione Civile, che hanno subito avvertito i carabinieri del Reparto Territoriale di Gela. Per i militari si tratterebbe di un suicidio anche perchè la vittima più volte aveva manifestato la volontà di farla finita, ma non vengono escluse altre piste. Appena ieri, i familiari avevano lanciato un appello. Moscato viveva in via Capri nel quartiere Sant’Ippolito insieme alla moglie e domenica mattina, quando si è allontanato da casa, ha detto alla donna che sarebbe ritornato presto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X