Giovedì, 20 Settembre 2018

Palermo, il "Massimo" presenta la stagione lirica 2015

Sicilia, Tempo libero

PALERMO. Il Teatro Massimo di Palermo sarà  presente alla Fiera del Turismo a Berlino, a partire dal 5  marzo, per presentare la Stagione lirica del 2015 e vendere alle  grandi agenzie di viaggi internazionali i biglietti inclusi  nella tappa siciliana. Solo due saranno i teatri che condividono  con il Massimo questa occasione: il Teatro dell'Opera di  Amsterdam e il Metropolitan di New York.     


«Gli agenti - spiega il commissario dell'Ente Fabio Carapezza  Guttuso - comprano con due anni di anticipo e dunque era  fondamentale esser pronti per l'occasione. Inoltre, proprio in  tempo di crisi, è necessario poter programmare gli spettacoli  con largo anticipo, in modo da organizzare i costi e le energie.  È la prima volta che il teatro lirico palermitano arriva 'sul  mercatò con tanto anticipo, puntando a entrare nel circuito dei  viaggi culturali. Per il resto viene confermato il proficuo  dialogo tra Italia e Germania, già iniziato con il duo  Verdi-Wagner nell'anno del bicentenario verdiano, con Richard  Strauss nel 2014 e con Henze per il 2015».      


Ed ecco la stagione del 2015, a partire dal 23 gennaio con  «Gisela» di Hans Werner Henze, considerato tra i maggiori  compositori tedeschi del '900, che ha vissuto in Italia per più  di 50 anni, dove è morto nel 2012. Seconda opera in cartellone  «Orphèe et Eurydice», la versione di Berlioz dell'omonima opera  di Gluck, in coproduzione con il Teatro di Marsiglia. A seguire  un dittico : «Cavalleria rusticana» di Mascagni e «Le toreador»  di Adolphe Adam. Per «Cavalleria» un importante recupero per  scene e costumi, disegnati nel 1974 da Renato Guttuso e ripresi  per l'occasione da Francesco Zito. Ancora per il grande  repertorio popolare «La Bohème» di Puccini e «Un ballo in  maschera» di Verdi. Presente alla conferenza stampa il maestro  Gabriele Ferro che dirigerà il prossimo anno «Il flauto magico»  di Mozart, affiancato nella regia da Roberto Andò. E, infine, il  tanto atteso ritorno a Wagner con «Siegfried», terza opera del  Ring firmato da Graham Vick, progetto di enorme interesse che si  era interrotto lo scorso anno e che si concluderà con «Il  crepuscolo degli dei» nel gennaio 2016.     


A partire da oggi, infine, sul sito del Teatro Massimo le  notizie sul progetto «Legalitas», per la selezione di 60  ragazzi, di età compresa tra i 18 e i 25 anni, per l'accesso ai  laboratori della sartoria e poi di scenotecnica e  illuminotecnica. Si formeranno così le maestranze di  domani. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X