Mercoledì, 19 Settembre 2018

Siria, 2.000 bimbi in Libano rischiano morire malnutrizione

Sicilia, Mondo

BEIRUT. Circa 2.000 bambini siriani rifugiati in Libano rischiano di morire di malnutrizione. L'allarme e' stato lanciato oggi dall'Unicef sulla base di uno studio compiuto tra i circa 935.000 profughi che si sono riversati nel Paese dei Cedri dall'inizio della crisi nel Paese vicino, nel 2011. La ricerca, presentata oggi da Annamaria Laurini, rappresentante del Fondo dell'Onu per l'infanzia in Libano, rappresenta "una nuova, silenziosa minaccia ai rifugiati" nel Paese, e le cause principali sono da ricercare nella scarsa igiene, la mancanza di acqua potabile e di vaccini e le malattie. Secondo lo studio dell'Unicef, sono 10.000 i bambini sotto i 5 anni di età toccati da questo problema in Libano. Ma tra questi, 2.000 rischiano di morire e hanno bisogno di cure immediate per sopravvivere. La malnutrizione rappresenta una minaccia alla vita anche di molti civili in Siria, specie nelle aree occupate dai ribelli e sottoposte da molti mesi ad assedio dalle forze lealiste, in particolare nella citta' vecchia di Homs, nel campo palestinese di Yarmuk nel sud di Damasco e alcune localita' intorno alla capitale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X