Venerdì, 16 Novembre 2018

Orlando: commissariare la Regione se flop ddl Province

PALERMO. Il sindaco di Palermo e presidente dell'Anci Sicilia, Leoluca Orlando, ribadisce che se l'Assemblea siciliana non approverà la riforma delle Province e l'istituzione delle città metropolitane, "la Regione dovrà essere commissariata". "Non siamo in presenza di una scelta politica ma costituzionale", ha detto Orlando partecipando a un'iniziativa organizzata dalla Cgil a Palermo sul tema "Le città metropolitane e la riforma istituzionale in Sicilia". "La Costituzione prevede le città metropolitane - ha aggiunto - che con la programmazione 2014-2020 saranno interlocutori diretti dell'Ue. Mi sento ridicolo quando partecipo ai tavoli sulle città metropolitane perché non vorrei passare come abusivo".
"La Regione per un comportamento incomprensibile rischia di tagliare fuori non Palermo, Catania e Messina ma la Sicilia dal circuito nazionale ed europeo delle città metropolitane", ha aggiunto Leoluca Orlando.
"L'Assemblea è ancora in condizione di confermare che la speciale autonomia siciliana serve allo sviluppo e non a isolarla - ha aggiunto - L'Ue ha deciso di assegnare alle città metropolitane un canale accelerato di risorse finanziarie: per il primo anno abbiamo 1 miliardo di euro". "Ma il tema riguarda l'impianto complessivo - ha concluso - sarebbe singolare che le città metropolitane di Bari o di Bologna, notoriamente pari alla metà di Palermo, possono accedere alle risorse dell'Ue e Palermo, Catania e Messina no".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X