Lunedì, 19 Novembre 2018

Parcheggi e canile, al via gli appalti comunali a Caltanissetta

Sicilia, Archivio

CALTANISSETTA. Sono state cinque le ditte invitate al bando di gara per la gestione del canile municipale. L'avviso, pubblicato qualche giorno fa, scade il prossimo 3 marzo. L'appalto con una previsione di spesa di 170mila euro per i prossimi quattro mesi, alla scadenza il Comune dovrebbe già essere nelle condizioni di bandire un'altra gara (stanziato un milione di euro) per la gestione biennale del servizio che prevede la cattura e il mantenimento dei cani randagi i cui costi comunque rimangono sostenuti (più di tre euro al giorno per ogni meticcio ospite del canile). A predisporre l'avviso di gara e a provvedere all'assegnazione sarà la polizia municipale alla quale sono state demandate competenze un tempo appannaggio di altri settori. Sempre la polizia municipale sta predisponendo la gara per la gestione di tre parcheggi cittadini (piazza Marconi, piazza ex Mercato Grazia e via Medaglie D'Oro) tutti gravitanti nel centro storico. L'appalto, sempre per quattro mesi, sarà assegnato alla ditta che avrà presentato l'offerta con il canone più vantaggioso. Si prevede, in questo caso, una partecipazione più folta (una decina o forse più) di società o cooperativa nissene e non. E fra queste potrebbe pure esserci la Scat invitata dal sindaco a partecipare al bando. «Il parcheggio di via Medaglie D'Oro - ha dichiarato recentemente il sindaco Michele Campisi - a mio avviso è destinato a rivelarsi un business e la conferma arriva del crescente numero di automobilisti nisseni che utilizzano giornalmente questa struttura a due passi da piazza Garibaldi. Ho suggerito alla Scat di partecipare perchè una eventuale aggiudicazione potrebbe rappresentare una boccata d'ossigeno per la cooperativa». Per la polizia municipale la gestione di appalti oltre che dell'aspetto amministrativo della stessa Scat fa lievitare i compiti assegnati ad un corpo con un organico striminzito (66 unità, comandante compreso) e una età media di 55 anni e competenze su un territorio vasto 431 chilometri. «Adesso - ha spiegato il comandante Maurizio Parisi - si sono state assegnate queste nuove deleghe in aggiunta alle altre, davvero tante, avute in precedenza. L'organizzazione dei servizi risulta sempre più difficile e complessa. A noi toccano i problemi di viabilità, annona, ambiente a cui si aggiungono emergenze di non poco conto legate all'ordine pubblico come è accaduto due settimane fa con l'aggressione all'assessore Firrone. Ieri, per far un esempio, abbiamo dispiegato sul territorio venti uomini per la manifestazione dei No Muos».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X