Venerdì, 21 Settembre 2018

Ars, dipendenti esterni assunti dai gruppi: tagli per evitare i licenziamenti

Il caso delle 12 assunzioni fatte dai grillini. La proposta è di risparmiare su altre spese come materiale di cancelleria e computer
Sicilia, Politica

PALERMO. Nel caos legato alla riforma delle Province esplode all’Ars di nuovo il caso dei circa cinquanta dipendenti esterni assunti dai gruppi parlamentari. Mercoledì il consiglio di presidenza si riunirà per decidere se ratificare le 12 assunzioni fatte dai grillini per un valore di oltre 400 mila euro annui. Un problema che, in misura minore riguarda anche Drs e Articolo 4, e sul quale – spiega il deputato questore Paolo Ruggirello – il consiglio di presidenza voterà per decidere se tagliare i contratti o trovare altri soldi. Per evitare i licenziamenti la proposta è di tagliare altre spese che l’Ars avrebbe destinato ai gruppi: è il caso di quelle per materiale di cancelleria e computer. Ma il buco da recuperare potrebbe essere di oltre 800 mila euro.
APPROFONDIMENTI SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X