Lunedì, 10 Dicembre 2018

I vescovi: «Cambiare passo o la Sicilia affonda»

I vertici della Chiesa vanno giù duro: dai fondi Ue al welfare, dal lavoro alla famiglia, bocciatura per la politica

PALERMO. Basta con ritardi e inefficienze della macchina amministrativa, basta con scelte dettate «da esigenze di protagonismo mediatico», bisogna «cambiare passo» per scongiurare «il tracollo dell'Isola». Stavolta i vertici della Chiesa siciliana vanno giù duro. Scelgono di parlare attraverso un documento unitario, approvato dalla Conferenza episcopale siciliana, sedici mesi dopo l'ultima nota sulla situazione economica, sociale e politica alla vigilia delle elezioni regionali. Bocciano numerosi provvedimenti assunti dal governo e dall'Assemblea in tema di welfare, famiglia e formazione, ma lodano lo sforzo compiuto nel ridurre i costi della politica.

UN SERVIZIO SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X