Mercoledì, 21 Novembre 2018

Agromafia, Coldiretti: "Business da 14 miliardi di euro"

ROMA.  Il volume d'affari complessivo dell'agromafia "è salito a circa 14 miliardi di euro nel 2013, con un aumento record del 12% rispetto a due anni fa, in netta controtendenza rispetto alla fase recessiva del Paese perché la criminalità organizzata trova terreno fertile proprio nel tessuto economico indebolito dalla crisi". E' quanto afferma la Coldiretti nel commentare positivamente l'operazione della Dia a Palermo sulle attività facenti capo al clan Galatolo legate al mercato ortofrutticolo e al suo indotto.   
"Una operazione che conferma come la criminalità sia attiva dall'intermediazione dei prodotti alimentari al trasporto, dallo stoccaggio nei mercati fino all'acquisto e all'investimento nei centri commerciali, con pericolosi effetti sulle tasche degli italiani e sul reddito delle imprese agricole, con rincari anomali dei prezzi e aumento dei costi", afferma il presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo, sottolineando che "l'impegno per la legalità contro le agromafie significa difendere una parte importante del lavoro, dell'economia e del Made in Italy, ma anche la salute dei cittadini". Una indagine conoscitiva dell'Antitrust, sottolinea inoltre la Coldiretti, ha evidenziato che i prezzi per l'ortofrutta si moltiplicano in media di tre volte dalla produzione al consumo, ma i ricarichi variano del 77% nel caso di filiera cortissima (acquisto diretto dal produttore da parte del distributore al dettaglio), del 103% nel caso di un intermediario, del 290% nel caso di due intermediari, fino al 294% per la filiera lunga (presenza di tre o quattro  intermediari tra produttore e distributore finale).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X