Martedì, 20 Novembre 2018

Crocetta al Cesi: "Governo non si occupa di diocesi"

Sicilia, Politica

PALERMO. «Il governo non si sta occupando  della riforma delle diocesi ma della riforma delle Province.  Rassicuro l'episcopato siciliano, che ringrazio per la  sollecitazione fatta, che la riforma delle Provincen e la  costituzione dei Liberi consorzi non determina alcun pericolo  per i livelli ocupazionali e per la stabilità dei lavoratori».  Lo dice il governatore della Sicilia, Rosario Crocetta,  commentando la nota dei vescovi siciliani.  «La legge che si sta approvando in questo momento - aggiunge  Crocetta - è una legge quadro finalizzata a dare più poteri ai  comuni e a portare avanti quel decentramento burocratico  auspicato dai vescovi, all'abbattimento degli sperperi e delle  spese inutili».


«Rispetto alla spesa dei fondi  comunitarin - prosegue Crocetta - spero sia stato notato  dall'Episcopato che dal 2013 per la prima volta la Regione ha  superato tutti i target di spesa assegnati dalla commissione Ue  e dal governo nazionale. Si tratta di una chiara inversione di  tendenza, spero di potermi confrontare personalmente, come  successo altre volte, con l'Episcopato per illustrare questa  invesrione. È chiaro che la situazione sociale è grave ma è  stata determinata da debiti del passato e dal miliardo di buco  del 2012». E conclude: «Per la prima volta la Regione chiuderà  bilancio con disavanzo zero e che le agenzie di rating hanno  cambiato il giudizio nei confronti dei conti della Regione,  passando da negativo a stabile».    

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X