Lunedì, 19 Novembre 2018

Serie A: la Juventus riprende la sua corsa in solitaria battendo il Chievo

Nessun problema per i bianconeri contro i veneti. Bei successi per il Parma e per il Livorno in casa dell'Atalanta e del Cagliari
Sicilia, Sport

ROMA. Juventus e Napoli piegano in  scioltezza Chievo e Sassuolo - oggi ultime in classifica, dopo  il successo del Catania sulla Lazio - avvicinandosi nel modo  migliore agli impegni di Europa League che le attendono in  settimana.  In una giornata caratterizzata da diversi 'gollonzì (vedi le  autoreti di Caceres e Benalouane), spicca il 4-0 del Parma in  casa dell'Atalanta, con Cassano autore della terza rete. Grazie  al dodicesimo risultato utile consecutivo i gialloblù possono  sognare un posto in Europa dall'alto dei loro 36 punti, che gli  consentono di agganciare momentaneamente il Verona, impegnato  domani sera al Bentegodi con il Torino. Si rammarica, invece,  l'Udinese. Sul campo del Genoa spreca il doppio vantaggio,  lasciandosi riprendere dal 3-1 al 3-3. Sugli scudi Alberto  Gilardino, autore di una doppietta.    


In attesa di conoscere il risultato del posticipo serale tra  Roma e Sampdoria, la prima della classe strapazza il Chievo  oltre il 3-1 finale. Asamoah, Marchisio e Llorente (giunto al  10/o centro) siglano il successo ed il clamoroso autogol di  Caceres sul 2-0 (il pallone rinviato da Lichtsteiner gli batte  sulla schiena e scavalca Buffon) serve solo a far correre  qualche brivido sulla schiena di Conte.  Il Napoli tiene il passo ed a Reggio Emilia infligge al  Sassuolo la 15/a sconfitta in campionato. Nel primo tempo  Dzemaili colpisce da fuori area, nella ripresa Insigne supera in  dribbling l'ex compagno Cannavaro e batte Pegolo con un tiro a  giro. Minimo sforzo e massimo risultato: una prova brillante che  non lascia spazio di replica ai neroverdi. I punti di vantaggio  della formazione di Benitez sulla Fiorentina, quarta, salgono ad  un rassicurante +6, mentre la Roma è momentaneamente a -1.    


All'ora di pranzo la Lazio era incappata nel primo ko della  gestione Reja, in casa del Catania. I rossoazzurri di Maran dopo  sei giornate tornano al successo e salgono al terzultimo posto  in classifica. Complice un avversario che per ammissione del suo  stesso allenatore sbaglia l'approccio alla partita, subendo  l'1-0 di Izco dopo appena 42«. Il pareggio di Mauri, al ritorno  dall'inizio dopo la lunga squalifica per il calcioscommesse,  illude la Lazio, ma Spolli e Peruzzi chiudono il discorso.    


Pericolosi i tonfi interni dell'Atalanta e, soprattutto, del  Cagliari. Perdendo in casa con il Livorno la squadra allenata da  Lopez lascia tre punti ad un'avversaria diretta nella corsa  salvezza. I toscani, se il campionato finisse oggi, sarebbero  salvi, anche grazie al pragmatismo del nuovo tecnico Di Carlo. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X