Mercoledì, 21 Novembre 2018

Arriverà a settembre la Citroen Cactus Innovativa, semplice, con tecnologia utile

Sicilia,

E' stata svelata in questi giorni a giornalisti e rivenditori a Parigi,  verrà presentata ufficialmente fra tre settimane a Ginevra, arriverà sul mercato a settembre l' attesa erede della Citroen C4. .Tanta la curiosità –assolutamente non delusa - per una vettura totalmente diversa dalla precedente e
destinata a creare un nuovo segmento fra crossover e berlina con stile e contenuti totalmente innovativi. Questa Cactus attrae subito per la  semplicità del  design esterno (puro, essenziale),  di quello interno (plancia leggera e lineare con un tablet a dominare la scena), le innovative protezioni ad aria, il tetto panoramico (opzionale) ad isolamento  termico . È una compatta 5 porte, lunga 4,16 metri, larga 1,73 m. alta 1,48 m. con un bagagliaio di 358 litri, il passo arriva a 2,60 m. e la produzione di serie inizierà da fine aprile nella fabbrica Citroen di Madrid. Pesa appena 965 chili, ovvero 200 kg. in meno della precedente C4, un  risultato ottenuto grazie all’utilizzo di una piattaforma compatta e leggera, acciai ad alto limite elastico, cofano e traverse in alluminio, vetri posteriori con apertura a compasso,  il sedile posteriore ribaltabile monoblocco e gli ugelli del lavavetro integrati sulle spazzole per ridurre volume e peso del serbatoio di detergente. L’elemento più innovativo sono gli Airbump,  vistosi paracolpi applicati lungo il perimetro della vettura.  Dominano le portiere che risultano protette da questi scudi in poliuretano termoplastico con capsule d'aria all'interno. Oltre a difendere dagli urti inevitabili nel traffico cittadino e nei posteggi, rappresentano un innovativo elemento di stile e vengono offerti in quattro tinte: nero, grigio, marrone e beige. E questo per accrescere l’offerta di personalizzazioni abbinabili alle dieci tinte previste per la carrozzeria. Non mancano anche gli indispensabili fascioni in materiale plastico non verniciato che rivestono passaruota, i battitacco e le superfici inferiori anteriori e posteriori. Originale  l’abitacolo, con i sedili anteriori realizzati in un unico elemento e i posteriori a divanetto. La plancia è formata da una mensola molto sottile, sulla quale sono "appoggiati" i due schermi dedicati alla strumentazione (interamente digitale) e all'infotainment. Il  touch screen “tablet” da 7 pollici (con sistema Citroën Multicity Connect e connessione 3G) è incastonato in prossimità del volante. L ’airbag del passeggero si trova nella zona alta del parabrezza lasciando spazio a un ampio vano porta oggetti. La C4 Cactus sarà proposta con quattro motorizzazioni  due a benzina, il 1.2 e- VTI da 82 cv. e il 1.2 e-THP tre cilindri da 110 cv. e due Diesel, l’e-HDI da 92 cv. e il 1.6 BlueHDI da 100 cv.  Per la trasmissione si potrà scegliere tra il manuale o l’automatico ETG dotato anche di leve al volante. Per quanto riguarda i consumi massimo risparmio con la versione a gasolio BlueHDi che per la casa sono  nell’ordine dei 3,1 l/100 Km. con emissioni di anidride carbonica di 82 grammi al chilometro. Il prezzo si conoscerà a Ginevra ,(si prevede parta da meno di 18 mila euro), ma saranno innovative  alcune formule di vendita tutto compreso, personalizzabili, come il pagamento ”a tempo” o ”in base alle percorrenze”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X