Lunedì, 24 Settembre 2018

Libertà, vintage e romanticismo: l’inverno 2014 si colora di rosa

PALERMO. La celebre frase di Audrey Hepburn «Io credo nel rosa» è diventata il mantra di questo inverno, una vera e propria filosofia per vivere la stagione più fredda dell'anno in pieno mood romantico. Le parole dell'icona di stile sono state prese sul serio dagli stilisti che, nell'anno del ritorno del vintage, hanno tinto l'inverno 2014, e il capospalla per eccellenza, di rosa.
Il cappotto si colora della nuance più femminile e romantica declinata in tutte le sue sfumature, dalla tonalità confetto al cipria, dal salmone al pastello con punte di rosa shocking.
Elegante, minimal e semplice, il pink coat è un tocco di colore che accompagna le donne nelle grigie giornate invernali senza cadere nella banalità. Un'eleganza sobria e delicata, che si contrappone infatti al classico cappotto nero, grigio o cammello.
Per il modello la libertà è assoluta e, per contrastare i comodi piumini e i parka, le proposte accontentano tutti i gusti: dal taglio maschile a quello militare, passando per il modello oversize, morbido, stretch, corto o lungo sotto al ginocchio. Le regole per scegliere il cappotto perfetto sono davvero poche: deve essere super soft, comodo, caldo e assolutamente rosa.
Una tonalità così femminile e di gran impatto deve però essere smorzata. È, dunque, preferibile accostare tagli classici, colori neutri e sobri, in modo da rendere protagonista del look il cappotto e non cadere nell'enorme errore di indossare colori che tra di loro non si abbinano. Il cappotto rosa apre la strada al colore del 2014, il Radiant Orchid, scelto da Pantone come must dell'anno, un intrigante mix di fucsia, rosa e viola.

DA. CI.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X