Giovedì, 20 Settembre 2018

Costruire un sito web da soli Boom per un sistema siciliano

Nato dall'intuizione di un giovane programmatore catanese: permette a chiunque di realizzare la propria pagina internet autonomamente

PALERMO. Il sogno americano si avvera anche in Sicilia. La Silicon valley del sud Italia ha segnato un altro punto a favore del Mezzogiorno con una società di servizi per il web tutta made in Catania.
Sembra una favola moderna quella che stanno vivendo Flavio ed Elisa Fazio, fratello e sorella, catanesi con una grande passione per l'informatica. Insieme hanno dato vita a Flazio, una piattaforma per la creazione di siti internet che sta rivoluzionando la rete grazie alla metodica di approccio che permette di personalizzare il proprio spazio web semplicemente trascinando nella pagina gli elementi grafici con il mouse, senza necessità di conoscere codici o linguaggi di programmazione e senza dover utilizzare la tastiera.
Fino ad ora per le piccole e medie aziende, per i profesionisti o semplicemente per gli utenti privati, l'ostacolo maggiore di una presenza ufficiale sul web era rappresentato dalla difficoltà tecnica. Non tutti però hanno la disponibilità economica per affidare l'incarico ad un web designer ed anche in questo caso resta comunque la necessità di avere un contatto costante con l'esperto informatico per apportare ogni piccola variazione al progetto iniziale. Adesso con Flazio tutto questo è diventato un gioco da ragazzi. Il merito è tutto di Flavio e della sua grande passione per l'informatica. Oggi il giovane ceo della startup ha 24 anni, ma è da quando ne aveva 18 che lavora su questo progetto di semplificazione e standardizzazione del processo di costruzione di un sito. Le potenzialità dell'idea sono state subito chiare alla sorella Elisa, brillante ingegnere informatico di 32 anni, co-fondatrice dell'azienda, che ha sposato in pieno il progetto. Dopo quattro anni di test e tanti premi ricevuti in diverse competizioni riservate a startup la svolta è arrivata nel 2012 con Confindustria Giovani di Catania. Il presidente Antonio Perdichizzi ha pensato bene di contribuire ad alimentare il mito della Silicon Valley siciliana, evitando l'ennesima fuga di cervelli ed ha dato pieno sostegno ai due giovani neo imprenditori, facendogli conoscere un vero e proprio ecosistema di opportunità che ha reso più agevole tutte le dinamiche fino ad arrivare al primo finanziamento avvenuto lo scorso anno con un contributo di 400.000 euro da parte di alcuni investitori privati, tra cui l'incubatore Beasy Lab e da ZMV - Fondo Ingenium Catania.
Oggi Flazio conta un team composto da quattordici esperti con un età media di 32 anni e vanta oltre settantamila pagine realizzate dagli utenti per la costruzione del proprio sito web.
«La crescita dell'azienda negli ultimi mesi è stata esponenziale - ci racconta l'ideatore Flavio Fazio - dopo il finanziamento abbiamo attivato la prima fase che prevedeva un ulteriore sviluppo della piattaforma con il supporto di diversi programmatori, poi siamo partiti con il marketing e devo dire che la risposta da parte degli utenti e del mercato è stata entusiasmante. Sul nostro portale proponiamo diverse soluzioni che partono da una registrazione free, a costo zero, per andare via via più su ed offrire strumenti più sofisticati disponibili comunque a cifre low cost. L'intento è quello di portare il web design alla portata di tutti, dall'architetto che deve presentare i propri progetti, al piccolo artigiano produttore di manufatti, ma anche ai singoli utenti per far conoscere le proprie passioni che un giorno potrebbero diventare opportunità. Oggi una vetrina in rete è diventata indispensabile per entrare in contatto con nuovi clienti e la semplificazione di questo processo fa parte della nostra mission».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X