Lunedì, 16 Luglio 2018

Calciomercato, i botti sono Osvaldo ed Hernanes

Paolo Cannavaro trova casa a Sassuolo, Armero saluta Napoli e va a Londra (West Ham), Marquinho ha finalmente deciso di accettare Verona, Ghoulam arriva sotto il Vesuvio
Sicilia, Sport

ROMA. L'ultimo giorno di calciomercato è  quello delle ufficialità (Osvaldo, Hernanes su tutti) e dei  colpi last minute, non per questo meno importanti (come insegna  Milito). Paolo Cannavaro trova casa a Sassuolo, Armero saluta  Napoli e va a Londra (West Ham), Marquinho ha finalmente deciso  di accettare Verona, Ghoulam arriva sotto il Vesuvio.  Ma l'ultimo giorno ha visto vociferare sul remake del film  più gettonato del calciomercato invernale: lo scambio  Guarin-Vucinic tra Inter e Juventus. Nel pomeriggio hanno  infatti cominciato a circolare voci - non confermate - di un  incontro Marotta-Branca a Milano per provare a riprendere il  discorso interrotto bruscamente una settimana fa. Un'operazione  difficile - quando mancano poche ore al gong - che avrebbe visto  coinvolto anche Fabio Quagliarella, sempre più ai margini dell'  attacco bianconero dopo l'arrivo di Osvaldo. Sul 31enne  napoletano (proprio oggi il suo compleanno) c'è però anche un  interessamento last minute del Monaco «orfano» di Falcao e  dell'Arsenal, che fino alla fine proveranno a strappare un  prestito stagionale. L'ex bomber di Samp e Napoli è diventato  nell'ultimo giorno di mercato l'oggetto del desiderio di mezza  Serie A, con Genoa e Lazio che hanno provato a sondare il  terreno con la Juventus. Un tentativo i grifoni hanno provato a  farlo anche per Giovinco, ma l'interessato ha gentilmente  declinato (il cavallo di ritorno Flore Flores potrebbe essere  l'alternativa).    


Ishak Belfodil, da obiettivo del calciomercato estivo a  finora grande flop stagionale, riparte da Livorno che ha battuto  la concorrenza di Bologna, Catania e Sassuolo. Quest' ultima la  vera 'reginà del mercato con una decina di acquisti: l'ultimo  colpo si chiama Paolo Cannavaro. La Lazio 'orfanà di Hernanes  ha preso Gael Kakuta, attaccante, classe 1991, proveniente dal  Vitesse ma di proprietà del Chelsea: un pò pochino per calmare  gli animi dei tifosi dopo la cessione del 'profetà. Da qui  l'accelerata del duo Lotito-Tare che per calmare la piazza ha  cercato di portare nella capitale il richiestissimo Biabiany,  prima oggetto del desiderio del Guanghzou e poi del Milan (che  lo voleva però solo in prestito). Si deciderà in extremis,  intanto il giocatore è stato convocato da Donadoni per la  trasferta contro la Roma. Ceduto Marquinho al Verona (ma non  Jedvaj) la Roma ha messo le mani su un altro giovanissimo: il  terzino sinistro rumeno Vlad Marin ('95).     Si blocca invece la trattativa tra Napoli e Udinese per il  trasferimento di Zapata in Friuli perchè il centravanti è stato  già protagonista di due trasferimenti in questa stagione. Il  Bologna sta per cedere Moscardelli (Modena o Siena), mentre  blinda Konè, Obinna (Lokomotiv) torna in Italia, al Chievo,  Sculli per l'ennesima volta sotto la Lanterna (Genoa).   Ufficiale lo scambio Pozzi-Okaka tra Sampdoria e Parma a titolo  definitivo, e Guarente (Catania) passa al Chievo.     In chiave estera da registrare il passaggio di Diego,  trequartista brasiliano ex Juventus oggi al Wolfsburg,  all'Atletico di Madrid: per il Milan un ostacolo in più sulla  strada della Champions. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X