Giovedì, 18 Ottobre 2018

Schumacher, prime prove di risveglio: "Sedazione ridotta ma la strada è lunga"

GRENOBLE. Secondo il quotidiano francese L'Equipe, Michael Schumacher - che all'inizio del processo per  il risveglio dal coma indotto ha cominciato a sbattere le palpebre - non sarebbe più in pericolo di vita. L'Equipe, che ieri aveva anticipato il processo di risveglio dal coma, cita fonti dell'ospedale di Grenoble dove l'ex pilota di Formula 1 è stato ricoverato dopo l'incidente di sci. Per gli specialisti intervistati da L'Equipe, «l'apertura degli occhi è
un classico segnale di risveglio» dal coma. «A Michael Schumacher sono stati ridotti di recente gli anestetici, al fine di portarlo verso un risveglio che, però può richiedere molto tempo». A confermarlo è stata la sua portavoce Sabine Kehm in una nota diffusa oggi dopo
che ieri la stampa francese aveva scritto che il sette volte iridato sta migliorando, tanto da rispondere positivamente al processo di risveglio dal coma iniziato questa settimana, citando
fonti vicine al Dipartimento di Neurochirurgia dell'ospedale di Grenoble, dove Schumi è ricoverato dal 29 dicembre scorso dopol'incidente mentre sciava sulle nevo di Meribel.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X