Martedì, 13 Novembre 2018

Uno stimolo anche per i più piccoli

Le classiche costruzioni sono sempre state considerate un gioco didattico utile a familiarizzare con forme nuove e variabili; uno stimolo per la fantasia dei più piccoli. Nella confezione del kit Mindstorm si consiglia un'età minima di 10 anni, ma in realtà l’implementazione software, presuppone un minimo di conoscenze tecniche tipiche della progettazione robotica. Il sistema è decisamente stimolante ed induce i ragazzi ad inventare nuovi schemi. Ma cosa è possibile ottenere con questi kit base? Lo abbiamo chiesto a Leonardo Triassi, ingegnere palermitano con una grande passione per la robotica ludica. «La programmazione del software e delle varie funzioni che deve possedere il robot vengono gestite da una applicazione, delle stessa Lego, del tipo visuale meglio nota come programmazione ad oggetti. In pratica invece di scrivere le classiche righe di comando, si progetta tramite un’interfaccia grafica, dove ad un dato oggetto corrispondono una serie di operazioni prestabilite per effettuare una determinata azione. Detta così sembra complicato ma la programmazione visuale permette anche ad un bambino di 10 anni un approccio divertente al mondo della meccatronica. Da qui nasce la vera sfida, cioè quella di far fare al kit operazioni che normalmente sono impossibili con il suo uso standard. Quindi con l’aiuto di complessi software, che si trovano in ambiti professionali di robotica, o interfacce e sensori non convenzionali, come accellerometri o giroscopi, i più arditi possono lanciarsi in progetti inusuali. Due implementazioni molto note sono i Soccer Robots, che possono giocare a calcio in cinque unità, o il robot per la risoluzione del cubo di Rubik». Triassi naturalmente è uno di quelli che cercano sempre strade nuove da percorrere e con un po' di fantasia e conoscenze tecniche ha messo a punto due progetti non convenzionali. «Grazie ad un giroscopio ed un ricevitore ad infrarossi opportunamente modificati, ho realizzato uno dei miei primi prototipi con il kit della Lego: un segway telecomandato in grado di rimanere in equilibrio su due ruote e muoversi in ogni direzione tramite un telecomando infrarossi».
O. ES.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X