Domenica, 23 Settembre 2018

L’ex riserva Frison chiude la porta: «Con le mie parate restiamo in serie A»

Il portiere Frison: «Chiedo ai tifosi di starci vicino, di continuare ad incoraggiarci e sostenerci perché tutti insieme, uniti come sempre, riusciremo a tirarci fuori da questa situazione»
Sicilia, Qui Catania

CATANIA. Da riserva col muso lungo e la voglia di andare via a titolare con già undici presenza all'attivo, complice la parabola discendente di mariano Andujar. Alberto Frison, che ha festeggiato i ventisei anni appena due giorni fa, si è trovato responsabilizzato al massimo nel momento di maggiore difficoltà della squadra negli ultimi dieci anni. Domenica sarà in porta al Meazza, lo stesso campo nel quale, lo scorso anno, ha esordito in serie A. «Sappiamo che la prossima partita sarà difficile, ma dobbiamo pensare soprattutto a quello che dovremo fare noi, a prepararla bene e poi all'avversario che avremo di fronte. Ci servono punti importanti per la salvezza, questa è la prima preoccupazione», mette subito in chiaro il giovane portiere.


Volevi cambiare squadra, adesso sei titolare: in pochi mesi è cambiata la tua prospettiva…
«Mi trovo bene a Catania da quando sono arrivato e, come tutti, avevo l'aspirazione di giocare. Adesso mi è stata data fiducia e non penso ad altro. Spero che anche non le mie parate raggiungeremo la salvezza».


UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI CATANIA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X