Lunedì, 24 Settembre 2018

Smaltimento illecito di rifiuti, quattro regioni coinvolte

MILANO. I sei arresti operati stamani dai carabinieri del Noe nell'ambito dell'inchiesta sulla mancata bonifica nell'area ex Sisas a Pioltello, nel Milanese, hanno preso il via da una rete di indagini che ha evidenziato un complicato intreccio di affari legati allo smaltimento illecito
di rifiuti. La vicenda affonda le radici nel 1986, quando il Tribunale di Milano ha condannato la Sisas alla bonifica delle tre discariche industriali. Tra inadempimenti, cause, interventi non adeguati, e una procedura d'infrazione della Comunità europea, è emerso un quadro di gravi illeciti con al centro un giro di società ambientali sospettate di collusioni con la criminalità non solo in Lombardia ma anche in Calabria, Campania e Sicilia. Gli accertamenti, coordinati dal procuratore aggiunto di Milano Alfredo Robledo, secondo indiscrezioni sono ancora in corso e potrebbero riservare ulteriori importanti sviluppi. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X