Martedì, 25 Settembre 2018

Fiat Termini, Landini alla prossima assemblea

PALERMO. Il 30 gennaio il leader della Fiom Maurizio Landini sarà davanti ai cancelli della Fiat, a Termini Imerese, per partecipare all'assemblea degli operai della casa automobilistica torinese e delle aziende dell'indotto, che da giorni protestano con un presidio permanete nel piazzale antistante lo stabilimento e chiedono risposte sul loro futuro occupazionale.    All'incontro parteciperanno anche delegazioni di operai, iscritti alla Fiom, provenienti da altri stabilimenti italiane del gruppo Fiat; delegazioni di iscritti al sindacato dei metalmeccanici della Cgil arriveranno anche da tutte le province siciliane per sostenere la protesta dei lavoratori di Termini Imerese, dove il Lingotto due anni fa ha chiuso la fabbrica collocando il personale in cig per cessazione attività, e non è mai partito il piano di riqualificazione del polo industriale.   
Gli operai fino al 30 giugno usufruiranno del paracadute sociale; dopo quella data, per loro, lo spettro del licenziamento è dietro l'angolo, come già avvenuto da meno di un mese per 174 addetti di Lear e Clerprem, due ditte dell'indotto che producevano sedili e imbottiture per la Fiat.     
Venerdì 31 gennaio, a Roma, è previsto un vertice al ministero dello Sviluppo economico sulla vertenza dello stabilimento siciliano della Fiat con i rappresentanti dei governi nazionale e regionale, del Lingotto e dei lavoratori: per quella data gli operai di Termini Imerese con quattro pullman raggiungeranno la Capitale per partecipare a una manifestazione davanti al dicastero di via Veneto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X