Mercoledì, 21 Novembre 2018

Legge elettorale, Grillo: ecco il “Pregiudicatellum”

Sicilia, Politica

ROMA. "La legge elettorale Renzie-Berlusconi, il 'Pregiudicatellum'", prevede "liste bloccate con nominati da pregiudicati e condannati in primo grado e nessuna preferenza". Lo scrive Beppe Grillo sul suo blog. "Oltre la rottamazione c'è la riesumazione del condannato e la sepoltura del volere degli elettori". Beppe Grillo ribattezza la proposta di legge elettorale elaborata da Matteo Renzi dopo il confronto con Silvio Berlusconi un "Pregiudicatellum", perché "prevede che i partiti si scelgano i propri parlamentari". E "i cittadini devono stare a guardare". Il leader del M5S si scaglia contro le liste bloccate proposte da Renzi e cita una serie di affermazioni del segretario Pd sulla legge elettorale. "Nel luglio 2012 Renzie dichiara: 'Non sono innamorato di una legge elettorale piuttosto che di un'altra, sono innamorato di alcuni concetti: il primo è che bisogna scegliere il proprio candidato leader, ma anche il proprio parlamentare'. Il 10 luglio 2012 sottolinea: 'Solo una legge elettorale funziona, quella dei sindaci'. Il 27 ottobre 2013, ribadisce: 'Porcellum o Porcellinum? Diciamo le cose semplici: la legge elettorale che funziona è quella dei Sindaci (che ha le preferenze, ndr)'".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X