Giovedì, 20 Settembre 2018

Figuraccia in Coppa Italia, il Siena passeggia al Massimino e va ai quarti

Sicilia, Qui Catania

CATANIA. Umiliato. Il Catania tocca il punto più basso della sua sin qui disgraziata stagione facendosi travolgere dal Siena negli ottavi di Coppa Italia. Il 4-1 con il quale i bianconeri si guadagnano il pass per il derby nei quarti con la Fiorentina mette a serio rischio la panchina di De Canio e fa scoppiare la dura contestazione dei tifosi all'indirizzo di tecnico, giocatori e società. I senesi giocano in B, ma la squadra di categoria inferiore sembra quella di casa. I rossazzurri si presentano in campo in formazione totalmente rivoluzionata dal turnover: De Canio fa debuttare il nuovo acquisto Rinaudo, ripesca Andujar, Monzon e Maxi Lopez e rispetto all'undici proposto domenica a Bergamo schiera dal 1' solo Peruzzi e Lodi, squalificati per il prossimo incontro in campionato con i viola. Un rimescolamento di carte che produce ulteriore spaesamento in un gruppo già in grave difficoltà. Il violento sinistro dal limite di Leto, lesto a raccogliere una respinta della barriera su punizione di Lodi, sblocca il risultato dopo soli 4 minuti, ma è assolutamente illusorio. La partita la fa il Siena, che pareggia a metà del primo tempo con l'ex di turno Paolucci, autore di un comodo tocco a centro area su traversone basso di Angelo corretto da Andujar. Il Catania è in chiaro affanno, non sfrutta un paio di occasioni con Rinaudo e Leto e subisce la maggiore intensità senese.  De Canio prova a cambiare qualcosa nella ripresa rimpiazzando Monzon, un corpo estraneo alla squadra per 45', con il più vivace Keko, ma la storia non cambia facendo scoppiare la contestazione nelle curve. Il Siena ne approfitta e passa con un colpo di testa di Valiani su cross di Rosina. Confusa e inefficace la reazione etnea. Farelli si oppone ai tentativi di Leto, Legrottaglie, Capuano e Lodi e se la cava con l'aiuto del palo anche sul rasoterra di Keko.  Nel finale, gli ospiti infieriscono: Pulzetti percorre metà campo palla al piede senza che nessuno lo contrasti prima di battere l'impassibile Andujar con un destro dal limite; infine Rossetti firma il poker a tempo scaduto con una girata sul primo palo su assist di Pulzetti. Il Siena esce tra gli applausi dei tifosi catanesi, il Catania è nella bufera. E De Canio rischia l'esonero.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X