Giovedì, 15 Novembre 2018

Palermo, Perinetti: «Non vendiamo i nostri gioielli e ci rinforziamo»

L’uomo mercato rosanero a tutto campo: «La priorità è il centrocampista centrale, poi faremo altri ritocchi. Andare in A è un obbligo»
Sicilia, Qui Palermo

PALERMO. Un primato da difendere a tutti i costi. «Perché difendere la vetta è più difficile che conquistarla». Parola di Giorgio Perinetti, direttore dell'area tecnica del Palermo. La squadra di Beppe Iachini inizia l'anno da capolista. A Perinetti il compito in questo mese di gennaio di fornire le valide alternative all'allenatore per proseguire la marcia verso la Serie A. In particolare si cercherà di portare in rosa Enzo Maresca, per il quale sono già stati fissati gli appuntamenti con la Sampdoria e il suo agente per questa settimana. «Abbiamo il dovere di vincere il campionato e aver conquistato il primato dà ulteriori responsabilità. Essere primi - spiega Perinetti - comunque ci conforta, perché conferma che le scelte fatte in estate sono state per lo più azzeccate. L'organico è stato concepito per il 4-2-3-1, ma ha retto al cambiamento portato da Iachini, che ha avuto il merito di infondere pragmatismo e solidità difensiva. Adesso vogliamo supportarlo con nuovi innesti a gennaio».

SORPRESO DA VERRE E BELOTTI? RESTERANNO IN CASO DI PROMOZIONE?
«Belotti ha stupito per autorità e serietà, ha suggellato quello che ci aspettavamo. Verre, invece, è un ragazzo di disponibilità e duttilità, il giocatore che ci mancava. Per Belotti basterà riscattare la seconda metà del cartellino e lo faremo. Per Verre speriamo di avere una corsia preferenziale se Udinese e Roma dovessero decidere di cederlo nuovamente».
L’INTERVISTA COMPLETA SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X