Sabato, 17 Novembre 2018

Pagamenti alle imprese inseriti nella Finanziaria

Norma nella finanziaria che si vota oggi. Sarà attivato un maxiprestito da un miliardo per coprire i debiti di Asp, ospedali e Comuni verso le imprese fornitrici

PALERMO. Il blitz è stato pianificato ieri sera a Palazzo d’Orleans da Rosario Crocetta e dall’assessore all’Economia Luca Bianchi. Il governo inserirà in Finanziaria la legge che permette alla Regione di attivare un prestito da un miliardo per pagare i debiti con le imprese. Un emendamento che si aggiungerà al testo base, così come quello che permetterà di ridurre le partecipate da 34 a 9.
A meno di sorprese oggi la Finanziaria taglierà il traguardo e Crocetta è intenzionato a incassare tutte le norme rimaste in bilico dall’estate scorsa. Quella sui debiti verso le imprese è stata approvata in commissione Bilancio dopo un braccio di ferro andato avanti da luglio a inizio dicembre ma in aula non è mai arrivata. Prevede l’attivazione di un prestito da un miliardo (sotto forma di anticipazione di liquidità) al tasso fisso annuo del 4,3% con cui pagare 606 milioni di debiti che Asp e ospedali hanno con i propri fornitori. Il resto coprirà il debito di Comuni e Regione verso le imprese.
UN APPROFONDIMENTO SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X