Giovedì, 18 Ottobre 2018

Il corredo come arredamento In Sicilia anche lo stile americano

Dalle tinte unite ai contrasti tra colori, ma gli esperti consigliano di abbinare lenzuola e o tovaglie ai mobili. Gradazioni tenui per le stanze dei bimbi

PALERMO. Tra pochi giorni alberi di Natale e presepi ritorneranno nelle loro scatole riposti in cantine e ripostigli. È quindi tempo di rinnovare il corredo di casa, e perché no, approfittare del periodo di saldi per acquistare trapunte, tovaglie da tavola ed asciugamani nuovi. La tendenza che unisce tutte le stanze della casa è una: quella di abbinare il corredo all’arredamento dell’ambiente. Chi gioca sul sicuro sceglie le tinte unite mentre chi vuole usare opta per i contrasti, utilizzando anche due o tre colori diversi.
Per quanto riguarda la bedroom, la stanza più importante per il riposo, la scelta è molto ampia. Esistono in commercio varianti di lenzuola, copriletti e federe di tutti i colori e gli stili. Scegliere è molto difficile. «Per quanto riguarda la camera da letto – spiega Emma Messina di M’Home, di via Ruggiero Settimo a Palermo – abbiamo in negozio una linea basic che spesso abbiniamo con le varie fantasie regionali. Ovviamente le tendenze si distinguono anche con il cambiare delle stagioni, il tipo di ambiente da arredare e soprattutto il gusto personale. Per la casa al mare si prediligono le tonalità di azzurro, per quelle di campagna i colori della terra, l’arancione ed il bordeaux, mentre per la montagna i colori scuri e caldi come il rosso ed il marrone. In città invece va molto di moda la tinta unita - continua –, per i bambini invece colori tenui o riproduzioni dei personaggi dei cartoni».
I prezzi degli articoli, variano chiaramente a seconda della qualità dei tessuti utilizzati e soprattutto delle marche scelte. È in corso, fino al 15 gennaio in diversi punti vendita Ipercoop della Sicilia, la tradizionale «Fiera del Bianco». Gli ipermercati diventano quindi grandi negozi di articoli per tutti gli ambienti della casa. Per il bagno, ad esempio, sembra non tramontare mai l’epoca della spugna. Più morbidi e assorbenti sono, più gli asciugamani o i tappetini da mettere vicino alla doccia o alla vasca da bagno diventano graditi per i padroni di casa. Anche qui, si tende ad abbinare il corredo con i colori dei sanitari e delle pareti. Accanto però alla sempreverde spugna fanno comparsa anche altri materiali come il nido d’ape e soprattutto il microfibra. I tradizionali accappatoi sportivi, fatti con questo materiale e che solitamente si utilizzavano in piscina o in palestra, adesso diventano delle ottime alternative anche per casa. Asciugano subito la pelle, non sono pesanti e non occupano molto spazio in lavatrice.
Novità anche per la cucina. Anche in Sicilia è facile trovare gli «americanissimi» runners. Non sono altro che strisce rettangolari di tessuto che posizionati sul tavolo orizzontalmente o verticalmente fungono da tradizionali tovaglie. «Ne vendiamo tantissimi – afferma Tania Zarcone di Casa Crea di via Ugo La Malfa a Palermo – abbinando una tovaglia da mettere sotto queste strisce viene fuori un bellissimo completo da tavola molto moderno». Anche in questo caso nuovi materiali vengono impiegati per la realizzazione delle tovaglie. Dalle classiche e molto utilizzate in Sicilia «cerate» alle più moderne tovaglie in resina, resistenti e facili da pulire.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X