Prova di forza a Crotone: il Palermo è campione d'inverno

CROTONE. Prova di maturità e di forza del Palermo che grazie a due reti all’inizio del primo e del secondo tempo espugna il campo del Crotone e chiude in testa il girone d’andata e anche il 2013. Decisive le reti di Hernandez al 3’ e di Lafferty al dodicesimo della ripresa. Il gol di Dezi spinge il Crotone, ma la squadra di Iachini si difende con ordine e conquista tre punti fondamentali per la corsa verso la serie A. Il Palermo chiude il girone d’andata a 40 punti, mantenendo una lunghezza di vantaggio sull'Empoli secondo in classifica.
Iachini non rischia Belotti e Daprelà e schiera al loro posto Lafferty (affiancato da Hernandez) e Pisano nel consueto 3-5-2. Lo svizzero vince il ballottaggio tra Morganella e Stevanovic.
Ottima la partenza dei rosanero. Dopo un inizio vivace, Palermo subito in vantaggio: al 3', infatti, calcio d'angolo dalla destra, sponda di Andelkovic e deviazione di testa vincente di Hernandez, all'undicesimo gol stagionale. Il Crotone tira per la prima volta in porta al 15': colpo di testa di Dezi su cross di De Giorgio, Ujkani blocca senza affanni. Un'occasione migliore viene costruita da Bidaoui sei minuti più tardi. L'ala dei calabresi controlla la sfera sulla sinistra, evita la chiusura di Munoz e crossa per Pettinari, che manda a lato di testa. Al 25 Hernandez tenta il gol capolavoro con una splendida rovesciata che però finisce sul fondo. Bene un minuto più tardi Ujkani che respinge un gran destro di De Giorgio dalla distanza.
Tensione al 28' quando la terna arbitrale non vede di un netto fallo di reazione di Bidaoui con una gomitata ai danni di Lafferty.
Nella ripresa il Crotone che prova subito a spingere. Ujkani salva il risultato all'11' con un intervento straordinario. Un minuto dopo arriva  il raddoppio. Un perfetto contropiede imbastito da Morganella e Barreto permette a Lafferty di controllare il pallone ai venti metri e di piazzare la palla all’incrocio.
Il Crotone non si arrende. Al 18' Mazzotta si accentra e di destro crossa al centro, Dezi sfrutta un errato piazzamento della difesa rosanero, stoppa il pallone e batte Ujkani per l'1-2. Un minuto più tardi i rossoblù vanno infatti vicini al pari. E' Pisano a salvare il Palermo, anticipando all'ultimo istante De Giorgio su cross di Dezi. Il Palermo stringe i denti fino alla fine e conquista un successo meritato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati