Arredi distrutti, cavi elettrici rubati Devastato il parcheggio Caposoprano a Gela

GELA. Hanno imbrattato le pareti, distrutto gli arredi, rubato i cavi elettrici, manomesso l’impianto antincendio e quello di videosorveglianza, smantellato i controsoffitti. Il parcheggio Caposoprano, realizzato ma mai utilizzato, è stato completamente distrutto. Impossibile accedere ai due piani realizzati per ospitare 243 autovetture. I tecnici del Comune hanno effettuato un sopralluogo per avere una stima dettagliata dei danni. «Pagherà ancora una volta la cittadinanza» spiega amareggiato l’assessore alla Polizia municipale, Giuseppe D’Aleo.


UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL GIORNALE DI SICILIA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati