Angelus, il Papa recita una preghiera per la famiglia

CITTÀ DEL VATICANO.  Dopo l'Angelus, il Papa ha ricordato ai fedeli che «il prossimo concistoro e il prossimo sinodo dei Vescovi affronterà il tema della famiglia, e la fase preparatoria è già iniziata da tempo».
«Per questo oggi, festa della Santa Famiglia, - ha spiegato - desidero affidare a Gesù, Maria e Giuseppe questo lavoro sinodale, pregando per le famiglie di tutto il mondo. Vi invito ad unirvi spiritualmente a me nella preghiera che ora recito: Gesù, Maria e Giuseppe, - è la preghiera composta da papa Francesco - in voi contempliamo lo splendore dell'amore vero, a voi con fiducia ci rivolgiamo. Santa Famiglia di Nazareth, rendi anche le nostre famiglie luoghi di comunione e cenacoli di preghiera, autentiche scuole del Vangelo e piccole Chiese domestiche. Santa Famiglia di Nazareth, mai più nelle famiglie si faccia esperienza di violenza, chiusura e divisione: chiunque è stato ferito o scandalizzato conosca presto consolazione e guarigione. Santa Famiglia di Nazareth, il prossimo Sinodo dei Vescovi possa ridestare in tutti la consapevolezza del carattere sacro e inviolabile della famiglia, la sua bellezza nel progetto di Dio. Gesù, Maria e Giuseppe, ascoltate, esaudite la nostra supplica. Amen».    Papa Francesco ha anche rivolto un saluto ai fedeli collegati con piazza San Pietro da Nazaret, Barcellona, Loreto e Madrid.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati