Puglia, soldi e diamanti o esplode bomba: arrestata coppia

BARI. Soldi e diamanti per evitare che la villa della vittima saltasse in aria: è quanto pretendeva una coppia di Bari - lui 40enne, lei 37enne - arrestata dai carabinieri in flagranza di reato con le accuse di tentata estorsione ai danni di un rappresentante di commercio.    Tutto è iniziato alla vigilia di Natale quando il rappresentante di commercio ha ricevuto una lettera anonima con pesanti minacce, tra cui quella che era stata messa una bomba nella sua villa, con l'avvertimento che sarebbe stata rimossa solo dopo la consegna di 100mila euro in contanti oltre a 50 diamanti da mezzo carato ciascuno.
Precise le modalità della consegna, una stradina isolata al confine con la provincia di Brindisi dove la vittima avrebbe dovuto lasciare una busta sotto un cartello stradale dopo aver simulato un bisogno impellente.    Tutto era stato pianificato nei dettagli, tranne il fatto che all'appuntamento si sarebbero presentati i carabinieri al posto del rappresentante di commercio.
Nell'autovettura della vittima, con i vetri oscurati, ha preso posto una squadra di militari. Uno di loro, somigliante all'imprenditore, ha lasciato la busta nel luogo stabilito, mentre un'altra squadra di carabinieri si è appostata nelle campagne adiacenti, il tutto con la copertura  di un velivolo del 6° Nucleo elicotteri dei carabinieri di Bari.   
La coppia di estorsori è arrivata ed è stata bloccata subito dopo aver ritirato la busta. L'operazione è stata coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Bari in raccordo con la Procura di Brindisi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati