Sicilia, Cronaca

Papa Francesco parla ai Forconi: "Respingete le tentazioni della violenza"

ROMA. «A quanti dall'Italia si sono radunati oggi per manifestare il loro impegno sociale, auguro di dare un contributo costruttivo, respingendo le tentazioni dello scontro e della violenza e seguendo sempre la via del dialogo». Lo ha detto papa Francesco all'Angelus rivolgendosi al movimento dei forconi presente in piazza.«Difendendo i diritti!», ha poi aggiunto il Pontefice.

"E' il nostro Papa, il Papa dei poveri", hanno gridato i forconi presenti a piazza San Pietro, dove papa Bergoglio, durante l'Angelus, ha rivolto loro un messaggio. Il 'gran finale', per Ferro, Chiavegato e compagni, é l'augurio di Francesco per un "Natale di giustizia". Ci si abbraccia, in piazza, tra volti ancora increduli: "Hai visto, che a darmi retta...", dice il leader veneto sorridendo a quello siciliano. "Una grande emozione - afferma una donna arrivata dal Veneto - il Papa ha inviato due messaggi, uno alle istituzioni sulla povertà, e uno a noi, di continuare come stiamo facendo, col dialogo".

"Il Papa cambia l'anima - dirà poco dopo in piazza Mariano Ferro - ci ha ricaricato le batterie. Noi siamo venuti oggi qui per dimostrare che non siamo violenti. Ci siamo già divisi da quelle fasce estreme  che vogliono metterci il cappello, noi siamo moderati e vogliamo dimostrarlo. Vogliamo parlare con gli italiani, e se facendo le manifestazioni creeremo qualche disagio, è necessario. L'invito del Papa é a ribellarsi all'ingiustizia, e noi siamo per la giustizia. C'é gente che perde la casa, e casa e famiglia vanno insieme, lo ha detto anche lui. Il flop del 18 può essere invece il momento del rilancio".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati