Sicilia, Tempo libero

La magia della Stella di Natale In Sicilia tradizione che resiste

Questa pianta, considerata un simboli per eccellenza, è un regalo sempre gradito e abbellisce l’abitazione, creando l’atmosfera tipica dei giorni di festa

PALERMO. È l'Euphorbia pulcherrima, volgarmente chiamata «stella di Natale», la pianta regina delle festività. È in questi giorni che si sta registrando un boom delle vendite in tutta la Sicilia. Il perchè è facile immaginarlo. La pianta rossa è un regalo sempre gradito e abbellisce la casa, creando la tradizionale atmosfera natalizia. Le sue origini sono messicane. Qui le Stelle di Natale crescono spontaneamente e ci sono alberi che arrivano fino ai 4 metri.
«Il ciclo vitale della pianta comincia nella ventisettesima settimana dell’anno, nel mese di luglio. A dicembre avranno la colorazione rosso carico che tutti conosciamo bene - spiega Giuseppe Balistreri della Linea Verde Balistreri di via Noce a Palermo - hanno bisogno di pochissima acqua. Se irrigata in eccesso le foglie si inteneriscono e ingialliscono». I fioristi professionisti di Confcommercio consigliano quindi di innaffiare la stella di Natale soltanto una volta a settimana, due volte se ci sono i riscaldamenti accesi. Quando i fiori appassiranno, per mantenere la pianta in salute fino alle prossime festività di Natale, sarà necessario potarle. «Basta tagliare due centimetri oltre la parte legnosa - continua Balistreri - ama i luoghi asciutti e con tanta luce. Nel mese di luglio è necessario cambiarle il vaso per sceglierne uno più grande e soprattutto in terracotta perchè lascia traspirare le radici». I prezzi? Non eccessivi. Si parte dai tre euro fino ad arrivare ai cinquanta euro.
Non solo stelle di Natale. Sono tante le piante che si prestano al periodo delle festività. Tutte rigorosamente con i fiori rossi. Ecco che quindi i banchi dei fiorai si riempiono di anthurium, ciclamini, guzmania e le elegantissime orchidee. «Quest’ultime hanno una cura particolare - afferma Salvatore Fiorito dell’omonimo negozio di fiori di via Ammiraglio Rizzo, a Palermo- il loro terriccio è fatto di corteccia e il vaso è trasparente perchè le radici hanno bisogno di tantissima luce. Il ciclamino invece è indicato per le decorazioni esterne». L’unico comune denominatore nella cura di tutte le piante di casa è il concime. Il terreno infatti deve essere ricco di potassio, azoto e fosforo.
In occasione delle feste di Natale arriva l’appello dei fioristi professionisti. «Per gli acquisti di Natale - afferma Gioacchino Vitale, presidente dell’associazione di Confcommercio - bisogna diffidare dai commercianti non esperti che spesso si trovano per strada. La qualità dei prodotti non è garantita. Il fioraio di fiducia potrà sempre dare buoni consigli».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati