Premiato il capocollo di suino nero dei Nebrodi

Salumi siciliani tra le eccellenze italiane. La conferma arriva dal Gambero Rosso, che in occasione della presentazione prossima della prima edizione della Guida Grandi Salumi, premia la qualità con una serie di riconoscimenti. Questa volta tocca al capocollo di suino nero dei Nebrodi dell'azienda a conduzione familiare di Sebastiano Agostino scelto a livello nazionale tra oltre 1000 prodotti in degustazione, con il massimo punteggio per l'eccellenza e come miglior prodotto di filiera. «Il nostro segreto è l'animale. E la cura che abbiamo nel lavorarlo», spiega Luisa, moglie di Sebastiano Agostino che con lui ha una macelleria-salumeria a Mirto, in provincia di Messina. «Questo è il punto di arrivo di 15 anni di progetto in simbiosi con la regione Sicilia per la valorizzazione della razza in via di estinzione». Un animale dalla crescita molto lenta e dalle caratteristiche uniche, allevato per due anni e stagionato naturalmente per cinque mesi circa. «È un prodotto di eccellenza, anche per la sua lavorazione. Ce lo richiede la fascia medio alta». La guida, che è a cura di Mara Nocilla, sarà presentata alla Città del Gusto di Roma il prossimo lunedì, disponibile sia in edicola che in libreria. Nelle pagine si troveranno i maggiori produttori italiani, scelti con degustazioni, alcune direttamente nelle azienda, in base ai criteri che rispondono alle consuete analisi sensoriali.


R. VEC.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati