Parco d'Orleans, avviato il maxi trasferimento di 1.200 animali

Sicilia, Cronaca

PALERMO. In Sicilia si prepara un maxi-trasferimento. Un carico davvero speciale: 1.200 animali, pappagalli, scimmiette Uistiti', daini, pellicani, che dall'isola viaggeranno su mezzi gommati, autorizzati, verso altre città italiane, ma anche verso Olanda e Germania.
L'operazione dovrebbe scattare all'inizio del prossimo anno, non appena l'impresa di Nicola Lauricella, che da anni gestisce il Parco d'Orleans di proprietà della Regione, riceverà tutte le autorizzazioni necessarie per legge, già richieste. Tra Regione e azienda c'è un contenzioso in corso. Dopo aver riconosciuto all'impresa la proprietaria di 1.200 animali sui 1.400 custoditi nel giardino zoologico, il governo Crocetta ha intimato all'imprenditore di liberare subito il Parco.
Alcune delle specie sono protette e tra gli animali ci sono esemplari rari come le scimmiette Uistitì, le più piccole al mondo: nei mesi scorsi un esemplare ha partorito tre gemelli, caso eccezionale. Ma ci sono anche gru, anatre, aironi, oche, cigni, antilopi, pesci, tartarughe, gufi, trampolieri vari, fenicotteri, avvoltoi, aquile, corvi, istrici, pellicani, fagiani, tortore.
Il caso è esploso l'anno scorso. Prima l'ex governo Lombardo aveva dimezzato il finanziamento al Parco, portandolo a circa 280 mila euro, fondi azzerati dall'attuale governo Crocetta, che aveva rivendicato la proprietà degli animali, ora riconosciuta alla ditta Lauricella.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati