"Il Lago dei cigni" diventa un thriller tra successi e censure

"Il Lago dei cigni" diventa un thriller. Una rilettura abbastanza audace che sta già avendo successo ma che ha sollevato pure delle polemiche, e censure, in Europa. Una rivisitazione elettronica e dark quella fatta dal coreografo svedese Rydman. Messe da parte scarpette e tutù adesso le ragazze sono in vetrina come ad Amsterdam per pagarsi la droga. Indossano miniabiti strappati, stivali in vernice nera, tacchi a spillo, giacche di piume da mercatino delle pulci. Lo spettacolo sta spiazzando l’Europa, con sold-out al Coliseum di Londra, all’Admiralspalast di Berlino, alla Maaghalle di Zurigo, al Casino de Paris: dal 17 al 23 marzo arriverà per la prima volta in Italia, al Teatro degli Arcimboldi a Milano: sarà vietato ai minori di 12 anni.

© Riproduzione riservata