Randagismo a Gela, sessantunenne aggredito

GELA. Emergenza cani randagi nel quartiere Macchitella. Un uomo, G. M., 61 anni, è dovuto ricorrere alle cure mediche ospedaliere per essere stato aggredito da un randagio mentre passeggiava su un marciapiede di viale Corte Maggiore. L’episodio si è verificato ieri pomeriggio alle 4 e 30. I sanitari del Pronto soccorso di via Palazzi hanno riscontrato all’uomo ferite alla coscia sinistra e alla gamba destra, suturate con alcuni punti. Il malcapitato è stato dimesso subito dopo le prime cure e giudicato guaribile con una prognosi di una settimana. Solo grazie ad una fortuita coincidenza il sessantunenne sarebbe riuscito a liberarsi dalla morsa del cane randagio che comunque gli ha procurato delle lacerazioni. Non è la prima volta che vengono denunciate aggressioni da parte di cittadini nell’ormai ex quartiere residenziale Anic e in via Scavone. Sul randagismo da mesi le associazioni animaliste che operano nel territorio lamentano l’avvio del centro di sterilizzazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati