Dal 19 gennaio la Seat Leon ST una wagon media compatta e sportiva

Terzo modello per la famiglia Leon. Dal 19 gennaio sarà su strada anche la versione ST, (Sport Tourer) , una familiare di segmento C prodotta nello stabilimento di Martorell (Barcellona) che sarà anche la prima wagon della gamma. E' già ordinabile con un listino prezzi che parte da 18.870 euro per la 1.2 Tsi Reference da 86 cv. e arriva fino a 28.150 per la 2.0 TDI CR DSG Start/Stop FR da 184 cv.
La Seat Leon ST sarà disponibile in tre allestimenti (Reference, Style ed FR), con motori benzina e diesel, nelle cilindrate 1.2, 1.4, 1.6 e 2.0 con potenze comprese tra 86 e 184 cv., tutti di derivazione Volkswagen, così come i cambi, manuali o automatici DSG (con levette al volante). Nel corso del 2014 arriveranno anche una variante Business e le versioni ecologiche a metano (1.4 TG ) e diesel (1.6 TDI Ecomotive), entrambe con potenza di 110 cv. La versione cinque porte a metano (bifuel) verrà lanciata proprio in Italia, a marzo, come paese apripista dove dovrebbe essere accolta con notevole consenso.
La vettura evidenzia gli importanti progressi ottenuti intanto dalla casa spagnola in termini di contenimento di consumi e emissioni, grazie anche alla presenza su quasi tutte le versioni dello Start/Stop. E anche qualitativamente Seat ha di fatto raggiunto i livelli più alti del gruppo tedesco, con un rapporto qualità-prezzo davvero interessante. Leon ST, basata sul pianale modulare che dà vita ad alcune cugine del gruppo come la Golf Variant e la Skoda Octavia, offre, con una linea elegante offre tanto spazio e capacità di carico per una vettura lunga 4,54 m. (27 cm. in più della berlina) e larga 1,80 m. La capienza va da 587 a 1.470 litri, e arriva (ribaltando in avanti lo schienale del sedile anteriore) a un piano d'appoggio di 2,67 m. La soglia d'accesso è bassa, appena 65 cm. e offre scomparti, doppio fondo e comandi per ribaltare la selleria posteriore. Esteticamente presenta un lunotto molto inclinato, forti nervature lungo le fiancate e un frontale spigoloso che ne esaltano la dinamicità. Gli interni sono semplici, comodi e funzionali.
La Leon ST ha di serie il sistema di regolazione adattiva dell’assetto (DCC) e si può scegliere la modalità di marcia più idonea. Offre poi il Dynamic Pack che aggiunge lo sterzo progressivo in funzione della velocità e i sistemi di frenata automatica.
Su strada si rivela molto gradevole e gestibile per una ”wagon”, precisa, morbida, e progressiva nelle accelerazioni, molto docile in frenata. Meno sportiva delle sorelle, ma non certo deludente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati