Sicilia, Archivio

Asp di Caltanissetta, Virgilio: ora più personale

CALTANISSETTA. Rimpinguare gli organici, nominare i nuovi primari nei reparti rimasti senza, migliorare i servizi. Questi i nuovi obiettivi a breve scadenza che si è posto il commissario straordinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale, Vittorio Virgilio, per proseguire con il potenziamento del polo sanitario nisseno. Pressante il problema del personale. Al momento serve assumere medici e infermieri ma pare che, per effetto di una normativa nazionale e regionale, l’azienda si trovi nell’impossibilità di fare nuovi contratti. Cosa che il manager vuole risolvere nel più breve tempo possibile. «Se da un lato – ha spiegato Vittorio Virgilio - per i contratti a tempo indeterminato è stato imposto il blocco delle assunzioni, dall’altro, per quelli a tempo determinato l’assessorato regionale ha disposto un tetto limite di spesa che, per il nostro fabbisogno andremo inevitabilmente a sforare. A questo punto l’azienda ha chiesto all’assessorato di essere autorizzata ad avviare le procedure concorsuali quanto meno per le aree critiche. Nelle more – aggiunge Virgilio - abbiamo attivato la procedura per l’indizione di avviso pubblico per la formulazione di graduatorie per i seguenti profili: dirigente farmacista, dirigente fisico, dirigente biologo, e dirigenti medici nei reparti di anestesia e rianimazione, anatomia patologica, cardiologia, ematologia, malattie infettive, gastroenterologia, medicina e chirurgia di accettazione e urgenza, nefrologia e dialisi, oculistica, oncologia, ortopedia e traumatologia, otorinolaringoiatria, pneumologia, psichiatria, radiologia, radioterapia, urologia e medicina nucleare. Di modo che per il 2014 avremo già le graduatorie pronte dalle quali attingere il personale. Per quanto riguarda gli infermieri, sempre con una nota all’assessorato, abbiamo fatto presente che, per via di trasferimenti e pensionamenti, si sono determinate diverse criticità in vari reparti e che per questo chiediamo l’autorizzazione all’utilizzo della graduatoria di bacino. Al momento l’unica soluzione è quella del conferimento degli incarichi a tempo determinato, cosa che faremo. Il potenziamento passa anche, inoltre, attraverso il bando, già emanato, per il primariato di Ginecologia, Otorinolaringoiatria e Cardiologia. Per finire, per quanto riguarda il Punto di Primo Intervento che sarà allocato nei locali dell’ex Cup attendiamo, entro martedì, di ricevere le lettere di disponibilità da parte dei medici del territorio».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati