Natale, Addiopizzo rilancia consumo critico antiracket

PALERMO. Addiopizzo rilancia, in vista dei regali di Natale, la sua strategia di Consumo critico antiracket, "per unire gli imprenditori della sua rete e i cittadini che li sostengono nella rivolta contro il pizzo e al sistema di potere mafioso".

L'associazione palermitana propone quest'anno una campagna natalizia antiracket ancora più ricca e articolata, "che vede convergere anche quest'anno il mondo della scuola, degli operatori economici, dell'associazionismo, della cultura e dello spettacolo, - affermano i promotori - tutti uniti in uno sforzo finalizzato al rafforzamento del circuito di economia etica e alla riappropriazione e valorizzazione di spazi comuni, da restituire alla collettività e alle sue esigenze".

Ad aprire la manifestazione il 19 dicembre saranno gli studenti, protagonisti - a fianco di Addiopizzo - del corteo "Difendiamo la Vucciria", che si snoderà lungo le principali vie di quello che fu un grande mercato e di altre strade che ricadono nel mandamento di Porta Nuova.

L'iniziativa proseguirà il 20, 21 e 22 dicembre a piazza San Domenico, eletta luogo della comunità, recentemente riconsegnata alla sua vocazione originaria di piazza, con la prima fiera dei produttori a marchio "certificato Addiopizzo", per condividere il desiderio di una città libera dal pizzo e di una comunità capace di attivarsi per difendere i suoi beni più preziosi. Anche quest'anno un Video-box registrerà i messaggi di quanti vorranno lanciare, in 30 secondi, il loro "No al pizzo!": le loro voci,
raccolte, saranno successivamente diffuse in rete sul sito www.pagochinonpaga.org

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati