Sabato, 16 Dicembre 2017

Belotti, i gol non sono mai banali: i rosanero ora sono nelle sue mani

Il centravanti con le sue reti ha già portato sette punti e tre volte ha segnato in extremis

PALERMO. Chiamatelo l'uomo dei gol decisivi, delle reti mai banali, bomber dell'ultimo assalto, problem solver oppure anche «Gallo», «Boninsegna 2.0», «nuovo Vialli» e così via... Andrea Belotti in pochi mesi si è preso Palermo. Con la forza dei suoi gol in campo, della sua genuina timidezza fuori dal campo. Iachini si gode il secondo posto a -1 dall'Empoli e si coccola la nuova star rosanero. A settembre non lo conosceva (quasi) nessuno, doveva essere l'ultima risorsa in caso di emergenza del reparto offensivo, chiuso da Lafferty e dai «gioielli» Hernandez e Dybala («Joya» è appunto il soprannome dei due sudamericani), e invece Andrea ha sorpreso tutti scalando le gerarchie di Iachini che l'ha lanciato titolare nelle due ultime partite contro Latina e Novara. L'emozione della «prima volta» è stata superata e dimenticata dalla magistrale prestazione sfornata contro i piemontesi domenica al «Barbera». Due gol e tre punti in dote al club di Zamparini per la cavalcata verso la Serie A.
L’ANALISI COMPLETA SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X