Valentino Rossi: non mi ritiro, voglio vincere ancora

Enlarge Dislarge
1 / 3
Altri due anni,forse tre, in pista. Valentino Rossi non lascia, ma raddoppia.«Ho bisogno di qualcuno che creda in me» dice il 34enne novevolte campione del mondo. Dal ranch chiamato “Motor VR 46“.tra la Romagna e le Marche. Il confine regionale è una lineasottile invisibile, squarciata dal rombo delle moto da cross,che scorazzano sulla pista disegnata da Valentino Rossi.«Ritirarmi? La mia intervista è stata come al solitostrumentalizzata», dice Rossi nel giorno in cui Sky presenta,oltre alla programmazione tv 2014, il suo nuovo team di giovanicentauri, con la collaborazione dello stesso ex campione delmondo, che ci tiene a precisare che quell’intervista «l’avevorilasciata un mese addietro».Senza tanti giri di parole spiega: «Voglio tornare a vinceree dunque mi piacerebbe correre per almeno altri due anni, forsetre». Suo padre Graziano sta seduto vicino al camino, mentrefuori il nevischio taglia l’aria, e osserva il ’suò Valentinocon gli occhi dell’amore. «Io non ci credo che smetterà - dice -perchè non lo vedo come uno che si arrende, che rinuncia acombattere e dunque a vincere».
Altri due anni,forse tre, in pista. Valentino Rossi non lascia, ma raddoppia.«Ho bisogno di qualcuno che creda in me» dice il 34enne novevolte campione del mondo. Dal ranch chiamato “Motor VR 46“.tra la Romagna e le Marche. Il confine regionale è una lineasottile invisibile, squarciata dal rombo delle moto da cross,che scorazzano sulla pista disegnata da Valentino Rossi.«Ritirarmi? La mia intervista è stata come al solitostrumentalizzata», dice Rossi nel giorno in cui Sky presenta,oltre alla programmazione tv 2014, il suo nuovo team di giovanicentauri, con la collaborazione dello stesso ex campione delmondo, che ci tiene a precisare che quell’intervista «l’avevorilasciata un mese addietro».Senza tanti giri di parole spiega: «Voglio tornare a vinceree dunque mi piacerebbe correre per almeno altri due anni, forsetre». Suo padre Graziano sta seduto vicino al camino, mentrefuori il nevischio taglia l’aria, e osserva il ’suò Valentinocon gli occhi dell’amore. «Io non ci credo che smetterà - dice -perchè non lo vedo come uno che si arrende, che rinuncia acombattere e dunque a vincere».