Il «ribaltone» rosa, con Iachini conquistati più punti in trasferta

Dopo il cambio del tecnico il Palermo non ha mai perso fuori casa, davanti al proprio pubblico invece ha spesso faticato

Sicilia, Qui Palermo

PALERMO. Addio serie d'oro, addio imbattibilità di Iachini, addio porta inviolata, addio (o meglio, arrivederci…) primo posto in classifica. Addio, soprattutto, effetto Barbera. La sconfitta col Latina non ha certo ridimensionato le velleità di promozione del Palermo, ma di certo è un indizio - il secondo dopo lo 0-0 di qualche settimana fa contro il Varese - delle difficoltà che riscontrano i rosanero quando giocano tra le «mura amiche» (se così si possono definire). E i numeri lo confermano. Se infatti in termini generali, considerando cioè tutte le 15 giornate di campionato finora disputate, il club di Zamparini ha ancora una media punti superiore in casa rispetto a quella esterna (seppur di pochissimo, 1,85 al Barbera contro 1,75), restringendo il campo all'era Iachini si verifica il ribaltone: 2 punti di media casalinghi frutto di 3 vittorie, 1 pareggio e 1 ko; 2,5 in trasferta grazie a 3 vittorie ed un pareggio.
SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA LA VERSIONE INTEGRALE DELL'ARTICOLO

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati