Caltanissetta, il sindaco Campisi lascia Berlusconi

Transita ufficialmente con il Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano e si lascia alle spalle l’esperienza con i «cugini» di Forza Italia

CALTANISSETTA. Le ragioni di una scelta del sindaco Michele Campisi che transita ufficialmente con il Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano e si lascia alle spalle l'esperienza con i «cugini» di Forza Italia di Silvio Berlusconi. In consiglio comunale sarà sostenuto dai consigliere Gianluca Nicosia, Rino Bellavia e Michele Alù che hanno anche ufficializzato la loro adesione al nuovo soggetto politico. «Ho sempre votato per il presidente Silvio Berlusconi - dice Campisi - e fin dall'inizio ho creduto nel suo progetto politico e per certi versi nella sua grande intuizione di suddividere la politica italiana in due grandi aree: destra e sinistra. Mi ha entusiasmato e ho creduto in questo progetto perchè rappresentava il mio modo di sentire. Questa idea allora innovativa ha fatto scendere in campo tanti giovani che ha permesso a questi giovani di entrare in politica senza passare dalle obsolete segreterie di partito. Il passare degli anni ha visto quei giovani diventare maturi e nel contempo essere di esempio per altri che hanno anch'essi deciso di realizzare questo cammino politico.
IL SERVIZIO NELL’EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL GIORNALE DI SICILIA DI OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati