Mental body, le note somigliano a un massaggio

PALERMO. Musica rilassante senza parole. Ecco il Mental body. «Per il sottofondo musicale - spiega l'insegnante della palestra Green club di Carini Letizia Battaglia – scelgo di solito musica 'chill out' o indiana. La musica accompagna la respirazione diaframmatica e i movimenti del corpo. Le note vanno a vibrare all'interno del corpo come se fosse un massaggio».
Il Mental body si fa a corpo libero, con dei movimenti che servono a distendere i muscoli con lo stretching o per tonificarli. Nella lezione detta di «relax», l'insegnante usa anche candele profumate ad aromi come l'arancia, lavanda e vaniglia. «Il mio obiettivo – continua Letizia Battaglia - è fare stretching di tutti i muscoli. Per esempio faccio distendere gli allievi a pancia in aria e faccio portare le ginocchia al petto con dei piccoli movimenti a destra e a sinistra distendendo così i muscoli lombari. Lo scopo del Mental body è quello di ascoltare il proprio corpo e di seguirlo e conoscere i propri limiti».

Questa disciplina è adatta un po' a tutte le fasce d'età, ma è particolarmente consigliata a chi fa un lavoro stressante o chi fa una vita particolarmente frenetica. Con il Mental body si allungano i muscoli e si tonificano, con una leggera attività fisica. «La musica rilassante aiuta a riposare la mente e tonificare il corpo, in un'ora la lezione si svolge con luci spente o al massimo soffuse perché favorisce una concentrazione migliore. Faccio tenere gli occhi chiusi agli allievi soprattutto nella lezione di relax, mentre quando si fa attività più dinamica gli occhi devono stare aperti. La musica che preferisco è quella strumentale con il pianoforte che si alterna ad organi».
Questa disciplina è consigliata molto anche nell’ambito dello sport in quanto gli atleti possono migliorare la propria performance. Infatti, un idoneo programma di supporto psicologico porta gli sportivi di qualunque disciplina e di qualunque livello (amatoriale, giovanile e professionistico) ad ottimizzare i risultati. Il Mental training è quindi un programma che consente di migliorare la propria performance sportiva, grazie all’acquisizione di strumenti e strategie per l’incremento delle abilità psico–fisiologiche.

S.I.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati