All’estero tutti pazzi per le bancarelle di Monaco

E se i mercatini natalizi italiani piacciono, quelli europei vengono definiti «straordinari» dalla maggior parte dei visitatori. Musica, rappresentazioni teatrali per bambini e adulti, bancarelle in stile etnico ed originalità. Queste sono solo alcune delle particolarità che rendono famosi, belli ed indimenticabili i mercatini natalizi del centro e del nord Europa.
La Germania ha il primato assoluto. In ordine di interesse, al primo posto troviamo Monaco Di Baviera, seguito dalla Renania e dalla Strada Romantica, uno dei percorsi turistici tedeschi più famosi e frequentati. La strada parte dal Meno, attraversa la Franconia occidentale fino alla Svevia, passa in Alta Baviera ed arriva alle Alpi tedesche. «I mercatini più richiesti sono quelli della Renania e della Strada Romantica – dice Daniela Vinci dell’agenzia Pirelli di Palermo -. Il pacchetto che abbiamo venduto di più è quello per Monaco di Baviera dal 7 al 9 dicembre, con quote a partire da 398 euro comprendenti il volo, più due notti in pernottamento e colazione. L’albergo, di solito, è un 3 stelle e si trova nelle vicinanze del centro. Sono incluse, tra l’altro, l’assicurazione, le tasse aeroportuali e la quota di iscrizione».


Per la Renania e la Strada Romantica, invece, il pacchetto più venduto è quello dal 5 all’8 dicembre. «Costa di più perché sono 4 giorni e 3 notti e la partenza è da Palermo – continua Daniela Vinci -. La tariffa è di 595 euro, alla quale si aggiungono altri 113 euro di quote supplementari. Qui abbiamo la mezza pensione, l’utilizzo dei pullman per spostarsi e le visite guidate per Francoforte e dintorni, tutto incluso nel prezzo». Oltre alla Germania, tra le più gettonate vi sono anche l’Austria, la Svizzera e il sud della Francia. «I mercatini più belli e caratteristici sono in Germania – dice Salvo Cambria, dell’agenzia Conca d’Oro -. Lì il Natale è sentito in maniera particolare, diversa. Tra le altre mete più richieste vi è anche la Cecoslovacchia, ma la Germania batte tutti e la particolarità è che si tratta di luoghi montani, che i siciliani non sono abituati a vedere spesso. La montagna affascina tanto. Si è colpiti da questo paesaggio montano; le fiere sono legate alla provincia, alle loro montagne e ai paesini. E si tratta di fiere organizzatissime».


Dunque, a Natale, per regalare un oggetto introvabile nei centri commerciali o nei normali negozi, conviene visitare questi mercatini. Oltre ai prodotti natalizi, infatti, è possibile trovare anche articoli artigianali tipici del paese che si visita. Ma ciò che rende tutto questo ancora più intrigante, sono le manifestazioni legate allo street-food. Tradizione ed enogastronomia si fondono per regalare un soggiorno pre-natalizio all’insegna della musica folk, delle rappresentazioni teatrali e della magia. FLA. PE.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati