A Caltanissetta discariche infinite

Alle porte del suggestivo borgo di Santa Rita trovati elettrodomestici, vecchi computer, sfabbricidi, onduline di amianto e fusti d’olio

Sicilia, Archivio

CALTANISSETTA. Una enorme discarica – abusiva ovviamente – è stata scoperta alle porte del suggestivo borgo di Santa Rita diventato famoso per la produzione di un pane premiato come migliore della Sicilia. Paradossalmente a scovare il sito maleodorante e invaso da ogni sorta di rifiuti sono stati i partecipanti di una passeggiata turistica, organizzata anche allo scopo di riscoprire stili di vita sani e scorci paesaggistici incontaminati. Ma così non è stato.  Al loro passaggio, e proprio all’imbocco della graziosa borgata, i protagonisti della «camminata» hanno dovuto fiancheggiare un vastissimo letamaio esteso per diversi metri cubi su un terreno abbandonato la cui proprietà è ancora da accertare. Al suo interno, e in un contesto estremamente degradato (anche per la presenza di vecchi fabbricati abbandonati e inutilizzati) vi era proprio di tutto. Elettrodomestici, vecchi computer o televisori, sfabbricidi, onduline di amianto, materassi ma anche bottiglie e fusti d’olio, oltre ai normali rifiuti.
IL SERVIZIO NELL’EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL GIORNALE DI SICILIA DI OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati