Fai, studenti ciceroni a Palermo: l'archivio di Stato apre i battenti

PALERMO. Nei giorni 20-21 e 22 novembre la Delegazione FAI di Palermo apre gratuitamente un bene culturale o paesaggistico del proprio territorio, non regolarmente visitabile dal pubblico o poco valorizzato, e organizza delle visite riservate agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado.                


Le visite saranno condotte dagli Apprendisti Ciceroni, studenti appositamente formati dalla Delegazione FAI di Palermo: per gli studenti in visita sarà l’occasione di avvicinarsi al patrimonio storico artistico della propria città con un'’esperienza di “educazione tra pari”. A Palermo il bene aperto è l'Archivio di Stato della Gancia e l'Oratorio “dei Pescatori” (di Via Alloro). L'Archivio di Stato di Palermo ha due sedi distinte, la Catena e la Gancia, quest'ultima all'interno dell'ex convento di S.Maria degli Angeli. Il convento appartenne ai Frati Minori Osservanti di S.Francesco che avevano ottenuto da Innocenzo VIII il permesso di edificare fuori le mura, una loro “gancia” ovvero un'ospizio per i malati e i religiosi che si recavano in città.


Il primo nucleo del convento risale all'ultimo ventennio del secolo XV. Un secolo più tardi venne edificata la chiesa che conserva ancora il carattere originario.Costruitacon con conci squadrati volti a generare volumi geometricamente ordinati, al suo interno rivela preziose opere d'arte,tra cui le tele di V.Romano e di P.Novelli , gli stucchi del Serpotta e le sculture del Gagini.


Nel cortile della Gancia si conserva, inoltre, la campana della torre che con il suo suono diede inizio alla “Rivolta della Gancia” episodio del Risorgimento italiano che si colloca all'interno dei moti siciliani. Nello stesso cortile si apre l'ex refettorio detto “L'Oratorio dei Pescatori”, composto da una sala rettangolare, da una volta a botte e da due ingressi.
Nel 1615 il locale venne concesso dai Frati Francescani alla Congregazione dei Terziari Secolari, che nel XVII secolo, lo abbellirono con pregevoli stucchi dorati e affreschi. La decorazione, in stile barocco, copre le quattro pareti e la volta a botte con episodi del Vangelo di ispirazione religiosa frammista a motivi floreali e con stucchi a tutto tondo che si riallacciano a quel gusto reso celebre dagli artisti Giacomo Serpotta (1656-1732) e da suo fratello Giuseppe attivi nella Chiesa della Gancia a partire dal 1680.


Gli affreschi delle pareti e della volta, inseriti in cornici di stucco, vengono attribuiti agli artisti Vincenzo Bongiovanni e Antonio Grano(1660-1718). L'edificio venne utilizzato  come archivio del governo borbonico sin dal 1854. Oggi l'Archivio di Stato di Palermo custodisce e valorizza un ricchissimo patrimonio di documenti, pubblici e privati, atti notarili, carte topografiche, pergamene, sigilli, di straordinario interesse che testimoniano della storia e della cultura di Palermo e della Sicilia a partire dall'antico Regno Normanno sino ai nostri giorni. L'Archivio e “l'Oratorio dei pescatori”sono visitabili nei giorni 20-21-22 novembre dalle 9 alle 13. Oltre 500 studenti di scuole palermitane sono attesi all'Archivio di Stato della Gancia, dove saranno accolti dagli “Apprendisti Ciceroni®”, dai volontari e dai Giovani FAI di Palermo in 8 turni di 40 minuti con partenza ogni 30 per le mattinate di visita.


Gli studenti “Apprendisti Ciceroni” sono stati preparati dal FAI e dai docenti del Liceo classico “G.Meli” delle classi 4 M e 4 B coadiuvati dalle prof.sse Silvana Badami e Teresa D'Amato e dell'Istituto CEI (centro Educativo Ignaziano) classe 2 B preparati dalla professoressa Luigia Viscuso. La manifestazione è stata organizzata dal Capo Delegazione professoressa Rita Cedrini e dal responsabile del settore scuola professore Ugo Giambona coadiuvato dalla professoressa Anna Ferrara e dal dott.Guido Vaccaro. Per ulteriori informazioni sui beni aperti e sulle modalità di prenotazione della visita consultare il sito internet www.faiscuola.it/ sezione “Apprendisti Ciceroni - “Mattinate FAI per le Scuole”.
 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati