Palermo, chiude moglie in casa: eritreo arrestato

PALERMO. Un eritreo di 40 anni che aveva chiuso in casa la moglie, una etiope di 30 anni, dopo averla picchiata e minacciata di morte é stato arrestato a Palermo dai carabinieri. L'uomo é accusato di sequestro di persona, atti persecutori e maltrattamenti in famiglia. A chiamare il 112 sono stati i vicini, che hanno sentito le grida di aiuto della donna, che si é affacciata dal balcone di casa, al secondo piano di uno stabile di Via Bara all'Olivella. Quando i militari sono arrivati hanno trovato la porta chiusa a chiave. Non appena liberata, la donna, in lacrime, ha detto che a chiuderla in casa era stato il marito e che non era la prima volta che subiva aggressioni del genere, che aveva già denunciato. Il marito é stato bloccato mentre ubriaco tornava a casa ed é stato rinchiuso nel carcere dell'Ucciardone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati