Formazione, i sindacati sospendono scioperi: chiesto lo sblocco dei pagamenti

 PALERMO.  È stata sospesa la serie di scioperi e sit in dei lavoratori della Formazione, previsti per domani da Flc Cgil, Cisl Scuola e Uil Scuola per chiedere alla Regione impegni e interventi concreti, quali lo sblocco immediato di tutte le retribuzioni pregresse e la salvaguardia dell'occupazione. A deciderlo sono stati i sindacati.
«Il governo si è impegnato a sbloccare i pagamenti residui delle retribuzioni attese dai lavoratori - afferma Giovanni Migliore segretario Cisl Scuola con delega alla Formazione -, ad avviare le attività formative della seconda annualità dell'Avviso 20 con lo sblocco attraverso procedure straordinarie e di emergenza del pagamento della prima erogazione dei finanziamenti in modo da consentire ai lavoratori di percepire le retribuzioni entro Natale». «La giunta poi - aggiunge Migliore - ieri sera ha deliberato l'affidamento in house providing al Ciapi di Priolo delle attività degli enti revocati con l'assorbimento del personale interessato e anche dei soggetti licenziati da altri enti. Il governo si è impegnato a convocarci nel breve tempo insieme al Ciapi per definire le procedure operative di passaggio e avvio delle attività, questo garantirà ai lavoratori di poter proseguire l'attività in attesa della riforma del settore».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati