Scissione Pdl: all'Ars nuova geografia politica

PALERMO. Con la scissione in casa Pdl si  profila una nuova 'geografià politica all'Assemblea regionale,  con l'ennesimo rimescolamento ad appena un anno dall'inizio  della legislatura. Nei prossimi giorni il gruppo del Pdl si  scioglierà e a Palazzo dei Normanni nasceranno due nuovi gruppi  parlamentari: Forza Italia e Nuovo centrodestra di Angelino  Alfano. Con Berlusconi andranno 4 dei 10 deputati Pdl: Marco  Falcone, Giorgio Assenza, Salvatore Pogliese e Giuseppe Milazzo.  In sei transiteranno nel Nuovo centrodestra: Nino D'Asero,  Francesco Cascio, Nino Germanà, Pietro Alongi, Vincenzo Fontana  e Vincenzo Vinciullo.    


A Fi aderiranno anche Toto Cordaro e Roberto Clemente, i due  deputati del Pid di Saverio Romano, che ha deciso di seguire il  progetto di Berlusconi. Cordaro e Clemente fanno parte del  gruppo Pid-Grande Sud, che potrebbe essere sciolto. Bernardette  Grasso e Luisa Lantieri non avrebbero ancora deciso cosa fare,  anche se sono in corso trattative sia col nuovo partito di  Alfano sia con la nuova Forza Italia.  Con i nuovi equilibri si riaprirà ancora una volta la  questione della rappresentanza nel Consiglio di presidenza  dell'Ars. Se Forza Italia sarà rappresentata da Salvo Pogliese,  attuale vice presidente dell'Ars, il Nuovo centrodestra, sulla  base della vigente composizione, non sarà presente  nell'organismo istituzionale e molto probabilmente porrà il  tema. E poi ci sono le commissioni parlamentari, in questo caso  mettere a posto tutte le tessere del puzzle sarà ancora più  complicato. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati