Sicilia, Sport

Maratona Città di Palermo, 1500 gli iscritti

Edizione nel nome della “spending review”. Pettorale n. 1 a Salvo Campanella atleta disabile che correrà la gara di handbike

PALERMO. Tutto pronto per la XIX edizione della Maratona Città di Palermo – Banco di Sicilia UniCredit Group, in programma domenica 17 novembre. La presentazione presso la sede Unicredit di via Magliocco a Palermo, alla presenza, tra gli altri, di Giovanni Chelo Regional Manager Sicilia di Unicredit, Giovanni Caramazza presidente del CONI Sicilia, Gaspare Polizzi presidente della Fidal Sicilia, Fernanda Ferreri Dirigente dell’Assessorato allo Sport del Comune di Palermo e Salvatore Gebbia presidente del Comitato organizzatore. Proprio Gebbia nel corso del suo intervento ha voluto sottolineare come quella di quest’anno sia l’edizione più difficile, una maratona figlia di una programmazione che non c’è stata  e riproposta in extremis, per tenere viva una risorsa che deve e può essere di tutta la città “Le istituzioni – ha sottolineato Gebbia - devono credere e supportare per tempo questo tipo di manifestazioni, che vanno programmate almeno con nove mesi di anticipo”.
Una manifestazione sotto la scure della “spending review” ma che presenta numeri (ancora ufficiosi) sicuramente incoraggianti e positivi. Gli iscritti viaggiano vero quota 1500, circa 150 di loro prenderanno parte alla maratona, tutti gli altri saranno impegnati nella maratonina (record per una mezza siciliana). Venti le nazioni rappresentate,  Giappone, Brasile, Usa, Russia, Francia, Germania, Taiwan solo per citarne alcune. Una manifestazione “orfana” quest’anno dei top runners e che vedrà gli Amatori assoluti protagonisti, giusta ribalta per coloro che, a ragione, vengono definiti come “cuori pulsanti” del mondo del podismo. Lo spettacolo sarà comunque assicurato, qualche nome: Vito Massimo Catania dominatore del circuito regionale del Grand Prix, già campione italiano nella 50 km su strada, correrà la maratona. 21.097 invece i metri da percorrere per l’azzurro Yuri Floriani, finalista nei 3000 siepi a Londra 2012 e Barbara La Barbera “altofontina” sorella di Silvia e portacolori della Running Club Futura che torna alle gare dopo uno “stop forzato”. Ma il pettorale numero 1 (consegnato stamane in conferenza stampa) andrà a Salvo Campanella dell’”ASD Vento in faccia” atleta disabile che correrà in handbike insieme ad altri compagni, tra questi anche Stefano Rametta; entrambi sono reduci dalla maratonina Città di Archimede disputata domenica scorsa a Siracusa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati